Italia: le mete migliori per un weekend di relax

Non servono grandi viaggi alla scoperta mondo, a due passi da casa ci sono molte mete perfette per staccare dalla frenesia della vita di tutti i giorni. Ecco la nostra selezione.
le mete migliori per un weekend di relax

Quando lo stress aumenta è il momento giusto per concedersi una piccola fuga di relax. Non servono grandi viaggi alla scoperta mondo, a due passi da casa ci sono molte mete perfette per staccare dalla frenesia della vita di tutti i giorni. Infatti l’Italia offre tantissime località che si focalizzano sul benessere psico-fisico della persona con un approccio olistico che si basa su rimedi terapeutici naturali, alimentazione sana e percorsi di benessere.

La prima tappa del nostro viaggio tra le mete più rilassanti è Merano. La città Altoatesina ospita una delle più moderne strutture termali in in Italia. Interessante è l’utilizzo di ingredienti della tradizione locale come miele, siero di latte, fieno, erbe aromatiche e olio essenziale di pino mugo, per creare dei trattamenti dalle caratteristiche uniche.

Merano

Proseguiamo il nostro itinerario fino a raggiungere Bormio. Rinomata per le sue terme, la città è un ottimo punto di partenza per passeggiate ed escursioni alla scoperta dello stupendo Parco Naturale delle Orobie. Seguendo i sentieri sinuosi si incontrano laghetti, boschi incantevoli e coltivazioni di erbe officinali e depurative.

Ci trasferiamo ora in Toscana, regione particolarmente ricca di località legate al benessere e al relax. Solo per elencarne alcune: le famose terme di Saturnia in provincia di Grosseto, oppure Casciana in provincia di Pisa e ancora Bagno Vignoni. Soprattutto quest’ultima è particolarmente rinomata da chi è a caccia del relax più completo. Appunto, la piccolissima frazione in provincia di Siena, affascina ogni anno centinaia di persone grazie al suo ambiente unico e, naturalmente, alle proprietà benefiche delle sue acque.

Grosseto

Ultima tappa del nostro piccolo viaggio nel benessere è Viterbo. Le famose Masse di San Sisto, apprezzate già in epoca romana, sono addirittura citate da Dante e Michelangelo nelle loro opere. L’acqua sulfurea delle sorgenti emerge dalla cima di una collina scende di vasca in vasca creando un paesaggio suggestivo. Per chi ama i bagni notturni, le vasche sono aperte anche dopo il tramonto per godersi un po’ di relax sotto il cielo stellato.

Viterbo