Lo sport nei mesi più freddi

Fare sport fa bene e questo è un dato di fatto. Aiuta a tenere alto il livello di energia muscolare. L’attività fisica anche d’inverno è un toccasana non solo per il corpo ma anche per la mente. Ovviamente è necessario prendere le dovute precauzioni poiché spesso le condizioni atmosferiche rigide e l’inquinamento possono influire in modo negativo sulle performance.

img-1

Sport d’inverno: quali accortezze?



Quando si decide di praticare uno sport, è necessario effettuare prima una visita medica, che sia estate o che sia inverno. Grazie ad un controllo infatti si riesce a capire se lo sport scelto è adatto oppure se ci potrebbero essere delle controindicazioni. In secondo luogo, quando si decide di fare sport all’aperto è necessario un abbigliamento consono e adeguato. La regola numero uno è vestirsi a strati con capi traspiranti. Ciò permette al sudore di uscire e di non far entrare freddo. Altro punto fondamentale è la protezione dal freddo di mani, testa, orecchie e naso. D’inverno è dunque importante indossare guanti, cappellino e sciarpa.

img-2

Lo sport d’inverno fa bene al corpo e alla mente



Con il freddo spesso non si ha molta voglia di uscire e fare sport all’aperto. Prima però di rinchiudersi in casa o in un’affollata palestra è opportuno considerare che parchi, piste e aree cittadine sono l’ideale per fare attività fisica. Tuttavia bisogna tener presente che, praticando sport d’inverno, si bruciano maggiori calorie perché il corpo lavora di più per mantenere il proprio equilibrio termico. Bisogna poi considerare che anche d’inverno si suda molto durante l’attività fisica e quindi è opportuno bere molta acqua prima, durante e dopo l’allenamento. L’allenamento d’inverno e l’esposizione al sole sono comunque importantissimi, data la presenza minore di luce nei mesi freddi. C’è da tener presente inoltre che allenarsi d’inverno fa bene all’umore. Il corpo lavora di più per mantenere la temperatura calda e dunque aumenta la quantità di endorfina, responsabile della felicità. Infine, praticando attività fisica d’inverno si sviluppa una maggiore tolleranza al freddo, non solo durante l’allenamento ma anche nel resto della giornata.

img-3

Vitamine e Sali minerali: una marcia in più per l’inverno



Come sappiamo, l’inverno è una stagione molto impegnativa da affrontare. Le vitamine e i sali minerali sono fondamentali per preparare al meglio l’organismo nei mesi freddi poiché contribuiscono al benessere e riducono gli effetti dell’inverno sulla mente e sul fisico. L’organismo infatti si trova a dover fronteggiare un maggior fabbisogno di energie dovuto alle basse temperature esterne. È dunque opportuno arrivare ai mesi invernali pronti e preparati con una corretta alimentazione che vada a fare da supporto per il sistema immunitario. Le vitamine in inverno sono importantissime, soprattutto la vitamina C che contribuisce alla normale funzione del sistema immunitario. Per cui è importante assumerne i quantità adeguata per soddisfare il normale fabbisogno dell’organismo. Importantissimi sono poi i sali minerali, in particolare magnesio, potassio e zinco che aiutano su diversi fronti. Il magnesio supporta la funzione muscolare e la funzionalità del sistema nervoso. Il potassio invece contribuisce alla normale funzione muscolare e svolge un compito fondamentale per i principali processi fisiologici. Lo zinco supporta il funzionamento del sistema immunitario.

img-4

Vitamine e Sali minerali d’inverno: come assumerli



Una corretta alimentazione è fondamentale tutto l’anno, ma quando si decide di praticare un’attività sportiva è d’obbligo mangiare sano e in modo equilibrato. D’inverno è consigliato non far mancare mai sulla propria tavola gli alimenti che soddisfano i fabbisogni dell’organismo. Porzioni abbondanti di frutta e verdura contengono svariate vitamine e sali minerali. Via libera anche a pesce, carne rossa, cereali, legumi, latte, funghi. Nei mesi freddi, si ha un calo delle riserve della vitamina D per la minore esposizione al sole. Per reintegrarla è importante assumerla attraverso il cibo, anche se più difficile. Si trova in alcuni pesci come olio di fegato di merluzzo, tonno, salmone e sgombro. Anche la vitamina B6 sostiene il normale metabolismo delle proteine e si può trovare in molti alimenti come legumi, cereali integrali, ortaggi, carne e pesci grassi. La vitamina B12 supporta il metabolismo energetico, riducendo la fatica, ed è molto presente nella carne di manzo, nelle sardine, uova, latte e latticini.

img-5