Periodi intensi

Come andare incontro alle esigenze di uno stile di vita impegnativo, combattere la stanchezza e ritrovare l'energia.

A volte, non ci vuole tanto per individuare la causa della nostra stanchezza. Lo stress sul posto di lavoro, gli impegni in famiglia e anche i cambi di stagione possono tutti fare la loro parte. E a farne le spese può essere tutto l'organismo. Peraltro, con l'avanzare degli anni diventa in genere sempre più difficile riuscire ad affrontare periodi intensi. Ma come possiamo aiutare il nostro corpo a ripristinare la nostra energia e combattere la stanchezza?

periodi intensi

Come mai siamo stanchi?

I fattori in gioco alla base di questa sensazione di affaticamento e di stanchezza cronica possono essere molti. Non è possibile nemmeno escludere a priori che alla base della stanchezza fisica o mentale si nasconda un problema di salute; chi è anemico, per esempio, può sentirsi stanco senza un motivo apparente. Così come chi soffre di disturbi della tiroide, di problemi al fegato o di una carenza nutrizionale.

Ci si può sentire costantemente affaticati anche quando manca, nel nostro organismo, un'adeguata concentrazione di vitamina B12.

periodi intensi

La carenza di questo micronutriente può infatti comportare stanchezza, problemi di memoria e strane sensazioni a mani, gambe o piedi simili a formicolii. Spossatezza e senso di fatica sono di solito condizioni leggere, transitorie. E alla loro origine può esserci un problema di stile di vita (1,2). In questi casi, per individuare con precisione le cause della mancanza di energia basta dare una rapida occhiata alle abitudini quotidiane. Magari si dorme troppo poco, si va a letto a un’ora tarda anche se si prevede una levataccia. Oppure ci si lascia prendere dall’ansia delle preoccupazioni per il lavoro e gli altri impegni quotidiani e si dorme male. In alcuni casi si potrebbe dormire poco anche per problemi di respirazione; capita a chi è in forte sovrappeso: da sdraiati le vie aeree fanno fatica a rimanere aperte e si finisce per andare in apnea e svegliarsi.

Altre volte sono le abitudini alimentari a provocare quel senso di stanchezza e spossatezza. Cene abbondanti, per esempio, possono rallentare la digestione e tormentare, ancora una volta, il sonno. Potrebbe poi essere chiamata in causa l'attività fisica. È facile immaginare perché praticarne troppa (o comunque al di sopra delle proprie possibilità) possa far sentire stanchi; in questo caso la stanchezza potrebbe essere associata anche a qualche dolore muscolare. Non bisogna però nemmeno dimenticare che anche muoversi troppo poco, dando largo spazio alla sedentarietà, può finire per far sentire privi di energie.

Come si fa a recuperare energia?

Quando si manifestino sintomi quali stanchezza, affaticamento, perdita di attenzione e concentrazione o riduzione del tono dell’umore senza che venga identificata una precisa causa medica grazie ad una diagnosi specifica effettuata dal medico, la causa può essere legata ad una carenza nutrizionale: per recuperare le forze sarà probabilmente sufficiente cambiare un po' il nostro stile di vita e mangiare in modo corretto All'inizio potrebbe sembrare di avere ancora più impegni, ma nel tempo si apprezzeranno i risultati di questi ultimi sforzi e ci si sentirà più carichi di energie a disposizione. Trovare del tempo da dedicare alla nostra alimentazione, all'attività fisica, al giusto riposo e al relax diventerà una sana abitudine di cui difficilmente riusciremo più a fare a meno.

Come combattere la stanchezza e recuperare le energie fisiche e mentali

Dormi di più. Il tuo corpo ha bisogno di dormire per ricaricarsi; se hai problemi a dormire, prova a stabilire una routine migliore, ad esempio andare a letto e svegliarti ad orari regolari. Assicurati anche che la tua camera da letto sia tranquilla, buia e utilizzala solo per dormire, piuttosto che per fare shopping online in tarda serata o vedere la TV. E a proposito di schermi: non importa che si tratti del televisore, del computer o dello smartphone, è sempre meglio spegnerli almeno mezz'ora prima di infilarsi nel letto.

Riduci lo stress. È difficile da evitare, ma lo stress è una causa comune di stanchezza, quindi imparare a identificare le sue cause e fare i conti con esse darà i propri frutti. Se il lavoro è il principale colpevole, prova a pensare come potresti cambiare la tua organizzazione. È anche importante staccare dal lavoro nel tempo libero, e trovare modi per rilassarsi di più - la meditazione, un bagno caldo, prenderti cura della tua bellezza, ascoltare la musica sono tutte attività che possono aiutarti a rilassarti.

Fai più esercizio fisico. Lo sappiamo - sei troppo stanco per allenarti, ma fare esercizio può avere effetti positivi sui tuoi livelli di energia. Quindi rompi il circolo dell'inattività e ti sentirai meno stanco e con maggiore energia. Anche solo una breve camminata di 15 minuti al giorno, ti ridarà la carica. Lo sai che può fare bene anche al tuo sistema nervoso? Muoversi aumenta il rilascio di endorfine, vere molecole del benessere che ti aiuteranno anche a sopportare meglio lo stress e a combattere la stanchezza mentale. Puoi farne il pieno tutte le volte che ti si presenta l'occasione durante la giornata: facendo le scale anziché prendere l'ascensore; scegliendo di fare una breve passeggiata durante la pausa pranzo; oppure portando a passeggio il cane.

gastrite

D'altra parte, se nella tua vita quotidiana pratichi già un'attività fisica regolare e pensi che sia proprio l'esercizio a stancarti chiedi consiglio a un esperto del settore: magari stai lavorando al di sopra delle tue possibilità e devi ricalibrare gli allenamenti. Esci di più. Restare chiuso in casa o lavorare in un ufficio solo con luce artificiale e lontano dalla luce del sole può portare a una sensazione di letargia, quindi esci, anche solo per un breve lasso di tempo durante la pausa pranzo, respira un po' di aria fresca e riattivati.

Riduci caffeina e alcool prima di dormire. La caffeina, che si trova in caffè, te, alcune bevande analcoliche e cioccolato dovrebbe essere evitata prima di andare a letto, se non vuoi andare incontro ad una notte insonne; lo stesso vale per l'alcool - disturberà il tuo sonno e aumenterà i sintomi della stanchezza. E se soffri di reflusso gastro-esofageo evita le cene abbondanti o ad ora tarda: i bruciori potrebbero impedirti di dormire bene.

vitamine b

Segui una dieta variata. Se vuoi avere più vigore e ridurre la sensazione di sonnolenza, potresti avere bisogno di rivedere la tua dieta. Il consumo eccessivo di fast food, alcune bevande gassate, alcool e snack zuccherati può portare a letargia. Quindi prova a variare la tua dieta e mangiare cibi ricchi di vitamine del gruppo B, di vitamine antiossidanti come le vitamine A, E e C e di minerali. Le prime sono molecole importanti per il metabolismo energetico che puoi ad esempio assumere con il pesce, il pollame, la carne, le uova, i derivati del latte, le verdure a foglia verde, i fagioli e i piselli. Le altre vitamine e i minerali possono invece essere assunti mangiando molta frutta e verdura di colori diversi, preferibilmente di stagione: sono veri e propri rimedi naturali contro le carenze.

POTASSIO

POTASSIO

Fra i micronutrienti, le sostanze essenziali per l’organismo, ma da assumere in piccole quantità, è incluso anche il potassio. Presente in numerosi alimenti sia di origine animale sia di origine vegetale, è essenziale per la vita perché partecipa a moltissimi processi fisiologici anche molto differenti tra di loro, dalla contrazione muscolare al controllo della pressione del sangue.

Leggi di più
magnesio

MAGNESIO

Il magnesio è uno dei minerali più abbondanti nell'ambiente e negli organismi viventi: è l'ottavo elemento più diffuso tra quelli presenti nella crosta terrestre, il quarto ione positivo più abbondante nei vertebrati e il secondo (dopo il potassio) più presente all’interno delle cellule. I suoi sali si sciolgono molto facilmente in acqua; per questo motivo è un nutriente altamente disponibile per l'organismo. In media un individuo adulto ne contiene circa 24 grammi.

Leggi di più
vitamine del gruppo b

VITAMINE DEL GRUPPO B

Fra i micronutrienti – sostanze di cui l'organismo ha bisogno in piccole quantità, ma che sono indispensabile per il suo benessere – sono incluse anche le vitamine del gruppo B. Nel loro insieme aiutano a ricavare energia dagli alimenti e sono coinvolte in numerosi processi che avvengono all'interno dell'organismo. Inoltre sono necessarie per la produzione dei globuli rossi e per la salute del sistema nervoso.

Leggi di più

spossatezza

Stanchezza e Spossatezza

Stanchezza e spossatezza sono disturbi comuni con cui ci si può trovare alle prese in qualunque momento dell'anno. Basta pensare ai cambi di stagione: che sia arrivata la primavera o stia iniziando l'autunno, è facile svegliarsi al mattino e sentirsi stanchi e affaticati come se non ci si fosse mai messi a letto. Capita sia agli uomini sia a donne e a bambini: con levatacce di questo tipo si può fare fatica a fare qualsiasi cosa, avere difficoltà a concentrarsi.

Leggi di più
alimenti che danno energia

ALIMENTI CHE DANNO ENERGIA

Capita quasi a tutti, bambini e adulti, di affrontare dei periodi in cui ci si sente particolarmente stanchi. A volte la colpa è dell'insonnia, altre volte dello stress oppure di un'attività fisica intensa. Se non si vuole trascorrere la giornata in preda alla sonnolenza, privi di energie e di cattivo umore è bene correre ai ripari.

Leggi di più
DAI 50 IN SU

DAI 50 IN SU

Assicurare all’organismo un corretto apporto di nutrienti attraverso un’alimentazione varia ed equilibrata è fondamentale per il benessere in qualsiasi fase della vita, a partire da quando si è bambini fino a quando si diventa adulti. Ci sono tuttavia fasi della vita in cui non sempre si riesce a raggiungere il livello corretto di vitamine e minerali di cui si ha bisogno per essere in forma e pieno di energia, come per esempio in fase di accrescimento, in periodi di forte stress psicofisico o con l’avanzare dell’età.

Leggi di più